Image Module


 

Fondo Covid19

Il Consiglio Federale, riunitosi il 23 aprile in video-conferenza, ha fissato i criteri per la ripartizione delle risorse destinate al sostegno delle Società in relazione all'emergenza da COVID-19.

La tabella di ripartizione dei contributi straordinari prevede l’applicazione di un moltiplicatore delle attività svolte da ogni Club, in relazione all’attività domestica, sino alla conclusione della stagione 2019/20 deliberata il 26 marzo dal Consiglio Federale.

 

 

icon 48 download 

SCARICA LA TABELLA DI RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI

 

 

 

L’erogazione dei contributi avverrà, automaticamente, dal mese di maggio 2020, con l’applicazione di compensazioni in caso di crediti pregressi vantati da FIR nei confronti dei Club affiliati. Eventuali segnalazioni relative alla partecipazione all’attività domestica potranno essere inviate, entro lunedì 4 maggio, all’indirizzo email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

 


NOTA ESPLICATIVA ALLA TABELLA DI DISTRIBUZIONE DEL FONDO DI SALVAGUARDIA FIR

La tabella distributiva è stata sviluppata per garantire a tutti i Club affiliati di ricevere un contributo a supporto dell’attività domestica, secondo criteri oggettivi e coerenti con l’impegno attivo di ogni singola Società. Per tale motivo le attività sociali rilevate dal sistema gestionale della Federazione Italiana Rugby sono state definite quale indicatore oggettivo degli sforzi di natura economica, di risorse umane e di impegno concreto dei Club. Sono stati tenuti in considerazione tutti gli incontri, i raggruppamenti ed i tornei svolti, sia per le categorie maschili che femminili, sino alla sospensione definitiva dell’attività deliberata dal Consiglio Federale il 26 marzo 2020. Raggruppamenti e Tornei sono stati valutati, indipendentemente dalla categoria e dal numero di partite disputate, come una singola attività. Per ogni Club e per ogni categoria sono stati definiti una serie di indicatori, dove “1” (uno) rappresenta il valore massimo, relativo a ogni partita disputata in Serie A Maschile o Femminile. Sono state raccolte per categorie di somiglianza le attività che, a decrescere dalla Serie A Maschile/Femminile, impattano in via decrescente dal punto di vista economico sui Club. Ciò ha permesso di stabilire un moltiplicatore variabile in funzione dell’impatto in base alla categoria d’attività, dove il mini-rugby risulta l’attività meno onerosa (0,4) e la Serie A quella che comporta maggiori costi per i Club affiliati (1).

Lo schema finale adottato per l’allocazione delle risorse a ogni singola Società, in base all’attività svolta in ogni singola categoria, ha dunque adottato i seguenti moltiplicatori:

-Serie A M/F: 1

-Serie B M: 0,9

-Serie C, U18 e U16M, Coppa Italia Femminile: 0,8

-U18 e U16 Femminile: 0,7

-U14 M/F e U12: 0,6

-Minirugby (U16-U18): 0,4

 


 


Mai, come in questo periodo così particolare e complesso per il nostro Paese e per il nostro movimento, sono stato tanto orgoglioso di guidare la nostra Federazione e presiedere il Consiglio. Nel volgere di meno di un mese abbiamo iniziato a porre le basi per mettere in sicurezza il nostro mondo, dando certezze all’intero sistema rugbistico nazionale prima definendo la sospensione definitiva della Stagione Sportiva 2019/20 e, successivamente, identificando le risorse e i principii di distribuzione delle stesse verso i nostri Club. Nelle settimane a venire, insieme al Consiglio e alla dirigenza, proseguiremo a lavorare per pianificare un progressivo ritorno all’attività ad ogni livello e porre le basi in vista del ritorno al gioco, nel rispetto e in coerenza con le disposizioni che recepiremo dal Governo e dalle autorità competenti.
Alfredo Gavazzi

 

 

 

Pin It